Dr Pietro Cena

Il dr Pietro Cena raccoglie l’eredità del protesista Angelo Rolfo, fondatore del CTS Tecnicornea, portando avanti l’innovazione che da sempre caratterizza il centro.

Dr Pietro Cena

Protesista

Il dr Pietro Cena raccoglie l’eredità del suo predecessore, il protesista Angelo Rolfo, fondatore del Centro Tecnico Scientifico Tecnicornea.
Appartiene alla quinta generazione di Ottici, ha infatti seguito le orme del Padre e del nonno affacciandosi al mondo dell’ottica, ma specializzandosi nella protesica e ocularistica.

Ha studiato Ottica e Optometria presso l’istituto di ricerca e di studi in ottica e optometria di Vinci (FI). Si impegna con grande determinazione per offrire un servizio di prim’ordine, conciliando l’arte e la manualità con le più moderne tecnologie, al fine di fornire dispositivi protesici che soddisfino ogni esigenza

Crede fermamente nello sviluppo e nell’innovazione, frequenta regolarmente corsi di aggiornamento, ai fini di poter disporre delle ultime tecnologie.

I casi studio del Dr Pietro Cena

Il Dr Pietro Cena grazie alle sue innovative tecniche ha ridato un occhio ad un ragazzo di origine marocchina che venne sfigurato con l’acido a Porta Palazzo. L’uomo all’epoca , riporto ustioni sul 25% del corpo, soprattutto sul volto e, sulle braccia e sul torace.

Ricoverato all’ospedale Cto, alla fine ha perso la vista da un occhio. L’intervento cui è stato sottoposto ha comportato l’enucleazione del bulbo in seguito ad ustioni da acido e la ricostruzione , in plastica, della palpebra inferiore.

Nel 2016 ha creato un nuovo tipo di copertura sclerale applicabile in presenza della sindrome di Symblepharon e sta sviluppando due diverse tipologie di innovative protesi oculari.